Lidia Borghi Body Wrapper

Amarsi per ciò che si è in un paese omofobo. La storia di Erika e Martina

Erika e Martina sono poco più che ventenni; laureande l’una in Giurisprudenza e l’altra in Economia, vivono in due città diverse, ma i quasi 76 chilometri che le separano sono nulla in confronto all’amore che le unisce. All’inizio d’agosto sono state sommerse di insulti e commenti negativi per il loro orientamento sessuale. Ecco cos’è accaduto.


Le ragazze avevano pubblicato sui loro profili Facebook una foto in cui si baciavano «a stampo, come tutte le coppie», poi la pagina Amami per ciò che sono ha chiesto loro il permesso di condividerla. Apriti cielo: più di seicento fra commenti omofobi pesanti e risposte a difesa delle giovani. Ne ho analizzati alcuni.

“Questo non è amore, è puro esibizionismo. Certe effusioni dovrebbero essere private.”

“Non sei tu la normalità. Non potete imporre il vostro pensiero di uguaglianza.”

“Vergogna, il mondo è alla fine.”

“Abominio… Dio maschio e femmina li creò.”

“Basta con lo sdoganamento dell’omosessualità, rimane una cosa contro natura.”

“Siete delle zozzettema belle.”

“Che spreco. Poverine.”

Quando la stampa ha cominciato a interessarsi della vicenda, molti leoni da tastiera hanno eliminato i propri commenti, il resto lo ha fatto l’amministratrice della pagina, che ha tolto quelli in cui alle due ragazze veniva augurata la morte.

Un giudizio ha attirato la mia attenzione più degli altri: “Avete perso la dignità vergognatevi quanto fate pietà. (tutto senza virgole)”; i commenti omofobi sotto i post che parlano di omosessualità si somigliano più o meno tutti, ma quando si tira in ballo la dignità scatta un campanello d’allarme: «Ci ha colpito negativamente il commento sulla dignità», ha detto Martina, «non c’è nulla di male nell’essere me stessa, nell’avere Erika; ci hanno paragonate allo schifo umano e questo mi fa rabbrividire. Leggere che il mondo finirà a causa nostra, mi fa dire che siamo messi molto male.» Erika ha aggiunto: «Il commento che mi ha fatto inorridire è che non saremo mai una coppia, che siamo delle pervertite e che il nostro non è amore.»

Erika e Martina non si sono perse d’animo e dopo lo sconforto iniziale si sono rassegnate al fatto che persone capaci di fare commenti del genere difficilmente tornano sui propri passi, ecco perché hanno scelto di denunciare l’accaduto sui social; infine sono state contattate da una giornalista.

Di gesti o frasi omofobe, quando si tengono per mano per la strada, ne ricevono, ma vanno avanti senza paura; un pomeriggio si trovavano in un fast food, si sono date un bacio e un padre, seduto poco lontano, ha coperto gli occhi del figlio con la mano.

Martina si considera molto fortunata perché non ha avuto problemi a fare coming out in famiglia, mentre Erika ha dovuto superare la resistenza dei familiari; in casi come questi la convivenza diventa un inferno e spesso a far cambiare idea ai parenti stretti è l’amore che vedono negli occhi della figlia o del figlio quando si rivolgono alla persona amata; così è stato per quelli di Erika: una volta conosciuta Martina «i miei hanno visto che i sentimenti sono uguali a (quelli di) una coppia cosiddetta normale e ora sono felicissimi per noi. Qualche volta siamo uscite con mia madre, la quale ha presentato Martina ai suoi conoscenti come la mia fidanzata. Non me lo sarei mai aspettato.»

La coppia ha rivolto un pensiero alle lesbiche e ai gay velati: «Dico loro di essere se stessi, di non vergognarsi o reprimere quello che sentono, perché la felicità la si raggiunge solo quando si accetta quello che si è; di parlarne, magari prima a un amico, perché con l’amore si supera tutto. Il mio consiglio è di seguire il proprio essere.»

Erika e Martina desiderano fare l’unione civile una volta laureatesi ed essersi sistemate con il lavoro. Queste due ragazze hanno una grande forza, sono determinate, sicure di sé, hanno il coraggio delle proprie idee, rivendicano la loro dignità. Di sicuro possono diventare un esempio per molte ragazze e molti ragazzi.

Condividi su
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se continui la navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. View more
Cookies settings
Accetta
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie nameActive
Chi siamo L\\\\\\\'indirizzo del nostro sito web è: https://lidiaborghi.it. Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti Quando i visitatori lasciano commenti sul sito, raccogliamo i dati mostrati nel modulo dei commenti oltre all\\\\\\\'indirizzo IP del visitatore e la stringa dello user agent del browser per facilitare il rilevamento dello spam. Una stringa anonimizzata creata a partire dal tuo indirizzo email (altrimenti detta hash) può essere fornita al servizio Gravatar per vedere se lo stai usando. La privacy policy del servizio Gravatar è disponibile qui: https://automattic.com/privacy/. Dopo l\\\\\\\'approvazione del tuo commento, la tua immagine del profilo è visibile al pubblico nel contesto del tuo commento. Media Se carichi immagini sul sito web, dovresti evitare di caricare immagini che includono i dati di posizione incorporati (EXIF GPS). I visitatori del sito web possono scaricare ed estrarre qualsiasi dato sulla posizione dalle immagini sul sito web. Modulo di contatto Cookie Se lasci un commento sul nostro sito, puoi scegliere di salvare il tuo nome, indirizzo email e sito web nei cookie. Sono usati per la tua comodità in modo che tu non debba inserire nuovamente i tuoi dati quando lasci un altro commento. Questi cookie dureranno per un anno. Se visiti la pagina di login, verrà impostato un cookie temporaneo per determinare se il tuo browser accetta i cookie. Questo cookie non contiene dati personali e viene eliminato quando chiudi il browser. Quando effettui l\\\\\\\'accesso, verranno impostati diversi cookie per salvare le tue informazioni di accesso e le tue opzioni di visualizzazione dello schermo. I cookie di accesso durano due giorni mentre i cookie per le opzioni dello schermo durano un anno. Se selezioni \\\\\\\"Ricordami\\\\\\\", il tuo accesso persisterà per due settimane. Se esci dal tuo account, i cookie di accesso verranno rimossi. Se modifichi o pubblichi un articolo, un cookie aggiuntivo verrà salvato nel tuo browser. Questo cookie non include dati personali, ma indica semplicemente l\\\\\\\'ID dell\\\\\\\'articolo appena modificato. Scade dopo 1 giorno. Contenuto incorporato da altri siti web Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l\\\\\\\'altro sito web. Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l\\\\\\\'interazione con essi, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e sei connesso a quei siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Se lasci un commento, il commento e i relativi metadati vengono conservati a tempo indeterminato. È così che possiamo riconoscere e approvare automaticamente eventuali commenti successivi invece di tenerli in una coda di moderazione. Per gli utenti che si registrano sul nostro sito web (se presenti), memorizziamo anche le informazioni personali che forniscono nel loro profilo utente. Tutti gli utenti possono vedere, modificare o cancellare le loro informazioni personali in qualsiasi momento (eccetto il loro nome utente che non possono cambiare). Gli amministratori del sito web possono anche vedere e modificare queste informazioni. Quali diritti hai sui tuoi dati Se hai un account su questo sito, o hai lasciato commenti, puoi richiedere di ricevere un file esportato dal sito con i dati personali che abbiamo su di te, compresi i dati che ci hai fornito. Puoi anche richiedere che cancelliamo tutti i dati personali che ti riguardano. Questo non include i dati che siamo obbligati a conservare per scopi amministrativi, legali o di sicurezza. Dove spediamo i tuoi dati I commenti dei visitatori possono essere controllati attraverso un servizio di rilevamento automatico dello spam. Le tue informazioni di contatto Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell\\\\\\\'utente Requisiti di informativa normativa del settore
Save settings
Cookies settings
Licenza Creative Commons
Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale